B Corp

  • -

B Corp

Ogni anno, l’intera comunità B Corp si riunisce per un incontro globale denominato “B Corp Champions Retreat”. Quest’anno l’evento, tenutosi dal 3 al 5 ottobre, è stato ospitato dalla città di Toronto e si è focalizzato sul tema dell’“interdipendenza”.
La Certified B Corporation o B Corp è un nuovo tipo di azienda che volontariamente rispetta i più alti standard di scopo, responsabilità e trasparenza. Le B Corp si distinguono vanno oltre l’obiettivo del profitto e innovano per massimizzare il loro impatto positivo verso i dipendenti, le comunità in cui operano e l’ambiente. In questo modo il business diventa una forza rigeneratrice per la società e per il pianeta. Si tratta di una comunità in rapida crescita a livello globale ma anche in Italia.

Sul sito che raggruppa le B corp è possibile trovare interessanti strumenti tra cui il B Impact Assessment, uno strumento online dedicato alle aziende per misurare e gestire il loro impatto positivo sugli stakeholder (dipendenti, comunità e ambiente). Il BIA è nato nel 2007 ad opera del team “B Lab” ed è in costante evoluzione grazie agli incessanti aggiornamenti e ai puntuali feedback degli utenti e degli stakeholder (sono alla quarta versione ma nel gennaio 2019 è previsto il lancio di una nuova revisione). Le società e i fondi che utilizzano la BIA possono essere riconosciuti per la loro performance scegliendo di diventare una società certificata B o Global Impact Investment Rating Rating (GIIRS).
Il team B Lab ha da poco pubblicato anche la versione beta della revisione della “Quick Impact Assessment”.
Cosa è la Quick Impact Assessment?
La Quick Impact Assessment (QIA) è stata lanciata nel 2015 per sensibilizzare le imprese sul tema dell’ “impatto”: l’obiettivo di questo strumento divulgativo è fornire una prima misurazione sulla performance sociale e ambientale dell’azienda ma senza alcuna pretesa di esaustività (la valutazione di impatto richiede infatti un’analisi con oltre 200 domande).
Composta da una selezione di domande prese direttamente dalla B Impact Assessment la QIA è uno strumento “warm up lap”: si basa sugli stessi principi fondamentali del BIA ma non stabilisce il punteggio numerico per la performance della società ma segnala dove l’azienda si colloca al di sopra o al di sotto della media rispetto a imprese simili. La QIA non solo introduce alle aziende i concetti fondamentali legati al potenziale impatto positivo delle loro attività, ma individua anche i potenziali punti di miglioramento e incoraggia le aziende a misurare e gestire le proprie prestazioni in modo più approfondito attraverso la BIA.


Facebook
Facebook