Dalla separazione a un modo nuovo di abitare

  • -

Dalla separazione a un modo nuovo di abitare

Category : Benessere , Cultura , Cura , Genere

Torniamo a parlare di Smallfamilies per presentare i tre laboratori interdiscliplinari “Dalla separazione a un modo nuovo di abitare” (la casa e la vita) che si terranno a Milano (10 aprile – 8 maggio – 29 maggio).

Il primo laboratorio sarà condotto da Paola Ventura, avvocata di famiglia e Laura Lombardi, scrittrice e cantante. Il Tema è “la voce di una buona separazione” dove la separazione non è solo assenza di confitto ma è la ricerca di un nuovo equilibrio da abitare.

Nel secondo incontro Carla Di Quinzio, pedagogista, e Susanna Coen Pirani, psicologa, condurranno i partecipanti verso l’“esplorazione delle proprie risorse”. Durante l’incontro pratiche corporee e dialogo favoriranno l’emergere delle risorse interiori, che siano emotive, fisiche o legate all’utilizzo della creatività e dell’immaginazione.

Infine nel terzo laboratorio Gisella Bassanini, architetta, e Mirco Bassi, consulente Aura-Soma e Life Couch, proporranno il tema del “ridisegnare i confini dell’abitare”. Come ricreare e ridisegnare il proprio spazio dopo una separazione. Come costruire una nuova “tana”.

Per partecipare è necessario scrivere entro il 5 Aprile a associazione@smallfamilies.it. Gli incontri sono gratuiti e aperti a gruppi di massimo 10-15 partecipanti. Per iscriversi è necessario essere soci Smallfamilies: la quota associativa è di 15 euro.


  • -

Môm’artre

Un servizio di conciliazione che crea occupazione, favorisce lo sviluppo di creatività ed empatia nei piccoli e sostiene madri single nella vita sociale, lavorativa e genitoriale.

Nelle scuole elementari in Francia le attività scolastiche terminano alle 16.30. A questa ora i bambini possano tornare a casa oppure restare a scuola sino alle 18, dove è garantita la custodia e qualche attività organizzata. Le scuole sono sempre chiuse il mercoledì. In Francia -come in Italia- le famiglie che possono permetterselo si affidano dopo le 16.30 e il mercoledì a babysitter o a strutture che  garantiscono la logistica e le varie attività extrascolastiche come sport, musica o arti per i loro bambini.

Nelle altre famiglie invece i bimbi tornano a casa da soli alle 18. A casa restano da soli o con i fratelli o sorelle sino all’arrivo del genitore. Questo problema è particolarmente sentito dai genitori single, che rappresentano il 35 per cento delle famiglie nella zona di Parigi e quasi il 20 per cento nel resto della Francia. E’ evidente che le famiglie monoparentali hanno un doppio svantaggio in confronto alle famiglie “tradizionali” in quanto – in assenza di servizi per l’infanzia- i problemi e i carichi di cura ricadono esclusivamente sulla sfera lavorativa del genitore influenzando negativamente l’unica fonte di reddito o addirittura costringendo alla disoccupazione.

Chantal, madre single di due bambini,  ha avuto un’idea creativa : sfruttare gli spazi inutilizzati dedicati dall’edilizia pubblica per progetti sociali, impiegando alcuni dei 6.000 artisti disoccupati a Parigi. Ha creato degli spazi in cui bambini di diversa estrazione socio-economica possono sviluppare la loro creatività, empatia e capacità attraverso attività artistiche. Sfruttando le risorse della sua comunità ha sviluppato “Môm’artre”, un doposcuola multidisciplinare sostenuto dalle famiglie, secondo delle tariffe proporzionali al reddito familiare.

Attraverso Môm’artre , Chantal pone un focus specifico sul sostegno alle madri,  affinché mantengano il posto di lavoro o trovino un’occupazione . Môm’artre inoltre offre alle madri l’opportunità di lavorare sulla propria situazione e rafforzare i legami all’interno della  comunità. Toolkit, gruppi di auto -aiuto , corsi di alfabetizzazione e workshop mirati, permettono di gestire la complessità della loro vita e avere successo come madri lavoratrici.

Le attività extrascolastiche spaziano dal teatro, al canto, allo strumento, alla pittura, ai laboratori creativi. Ci sono anche delle sessioni sportive. Môm’artre è aperto per i ragazzi dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 20.00, il mercoledì dalle 8 alle 19 e durante le vacanze scolastiche. Per i genitori è aperto in orari d’ufficio.

Vai al sito http://www.momartre.net

 

(L’articolo è riportato integralmente anche sul sito Smallfamilies, organizzazione nazionale con cui Sociopratiche collabora stabilmente)


Facebook
Facebook